Gal Linas Campidano
 


  Home > I Comuni > Guspini > Cenni Storici

Cenni storici
Il territorio di Guspini è disseminato di impronte che rivelano un passato abbastanza movimentato. Le tracce più antiche, rinvenute nel centro di Neapolis, segnalano la presenza dell’uomo già in età neolitica. Alcune testimonianze sono presenti nei siti archeologici delle domus de janas (letteralmente “case delle fate”, in realtà tombe scavate nella roccia da popolazioni che vissero in Sardegna nel Neolitico fra il 4000 e il 3000 a.C.) presso Branku Maddeus e altre nel sito dei menhir di Perdas Longas e nei numerosi nuraghi presenti nel territorio, tra cui il nuraghe Melas conservatosi in ottime condizioni. A causa della ricca presenza di giacimenti metalliferi e della sua fertilità la zona subì l’invasione dei punici e poi la dominazione dei Romani. Presso lo stagno di San Giovanni, nella parte meridionale del Golfo di Oristano, sorgeva la città di Neapolis (il cui nome, di origine greca, significa “città nuova”): fondata dai Cartaginesi alla fine del V secolo a.C., diviene ben presto un importante centro commerciale fino ai massimi splendori in epoca romana. In seguito le dominazioni bizantine e le incursioni moresche causano una migrazione verso l’entroterra con il conseguente accrescimento del centro di Guspini. È comunque nel Medio Evo che nasce il centro abitato vero e proprio, chiamato anche Gosphini o Gulsue: le prime notizie risalgono a documenti pisani del XIII secolo. Dopo il disfacimento del giudicato di Arborea diviene prima feudo dei Carroz e nel 1603 dei Centelles, rispettivamente conti e marchesi di Quirra, e poi ceduto agli Osorio alla fine del XVIII secolo. Per secoli le attività prevalenti nella zona sono quella estrattiva e quella agricola, il che determina nella popolazione il radicarsi di una coscienza cooperativistica molto forte. Sono tante le testimonianze della volontà popolare che si afferma con decisione, talvolta anche con azioni di forza. Già all’inizio dell’Ottocento dei braccianti senza terra, guidati da un parroco dallo spirito antifeudale, Predi Carta, bonificano la palude di Urradili (ora una delle località più fertili della zona) e ottengono la proprietà di quelle terre.





Cenni Storici
Ambiente e Territorio
Economia
Itinerari






Cerca nel sito




PHOTO GALLERY
Chiesa S. Barbara
 

GAL LINAS CAMPIDANO
Via San Nicolò - 09036 Guspini (VS)
Tel. 070 9784063
Fax 0709783742
E-mail info@galinascampidano.it

PEC: galinascampidano@pec.it

Navigazione sito
TAG - elenco tag delle news
CONTATTI - form per contattarci
PHOTO - galleria fotografica del GAL


Gal Linas Campidano P. IVA / CF 02418080921 - Creative Commons License 2019
...